La mia emicrania, Mario Monicelli a Londra e la mia voglia di espatriare dall’Europa sempre più piccola piccola e populista.

Gli italiani sono fatti così: vogliono che qualcuno pensi per loro. Se va bene va bene, se va male poi l’impiccano a testa sotto.

Mario Monicelli

Oggi son incazzatissima perchè  la mia amica Emy – emicrania – non mi vuole lasciare da qualche giorno. Niente da fare. Mi deve amare alla follia (ma deve essere uno di quegli amori disfunzionali, in cui uno si ritrae e l’altro è ancor più  preso dall’attrazione fatale, oh). Quando l’emicrania mi prende non riesco ad essere molto lucida, l’unica cosa che mi rimane da fare è arrendermi, dimettermi da essere umano attivo e virare verso il mio letto. Mia madre dice “chiuditi in camera al buio, non leggere, non usare il computer”. Il mio dottor EspertoinEmicrania mi dice “Rilassati, prova a meditare”. Grazie a entrambi ma se dovessi fare così ogni volta che ho l’emicrania, sarei gia’ diventata una 20150618-171516.jpgmummia, una super mummia meditativa.

Vi sono anche dei lati positivi nell’avere l’emicrania: il risparmio – non ho voglia di fare nulla – e la tranquillita’ a cui son costretta. Il mio lato OCD deve  fermarsi, imponendosi di non fare nulla di costruttivo o distruttivo che sia.

CinemaItaliaUK ha organizzato nelle prossime settimane una retrospettiva sui lavori di Mario Monicelli (http://cinemaitaliauk.co.uk/#what-we-do). Ieri sera, sul mio letto, persiane chiuse (e no le persiane non ci son in UK – ahime’), OK sul mio letto a tende chiuse mi son detta perchè non guardarmi uno dei suoi classici che mi mancavano all’appello. Ho guardato Un Borghese Piccolo Piccolo con Alberto Sordi (non ho mai amato Sordi, perchè come Villaggio fanno sorridere con le loro maschere italiote, per finire a lasciarmi solo un’assoluta tristezza).

Monicelli è sempre stato spietato con gli Italiani. E in questo film è spietatissimo con la piccola/ media borghesia.

Photo on 17-06-2015 at 18.23

A casa con gli occhiali da sole. L’emicrania vuol dire anche questo. Scusate l’accappatoio dietro.

Qua sembra dire.. la borghesia, quella che dovrebbe dare linfa vitale – se fosse in cerca di una genuina affermazione– a questo paese e che invece cerca sempre i suoi piccoli, piccoli privilegi e così non fa che alimentare un sistema fatto di accordi sotto banco, occhiatine di intesa, mangi tu che mangio anche io.  Una forma mentis grande come un granello di sabbia che molti di noi hanno, e non solo in Italia.

Il  popoluccio rimane il popoluccio, quello che non riesce a guardare piu’ in la’ del suo giardinetto e che se un tempo se la pigliava con il governoladro – che vota lui stesso – , ora se la piglia con gli stranieri, con gli immigrati vedendoli come il nemico, come se minacciassero in qualche modo i suoi piccoli privilegi, il suo piccolo orticello.

Ma tenetevelo il vostro piccolo orticello e metteteci le vostre piccole piantine, che fioriscano senza mai diventare piu’ grandi di un giochino degli ovetti Kinder.

Le persone che danno la colpa agli immigrati per lo stato penoso delle loro vite rimarranno sempre dei sottomessi, schiavi  di tutto ma soprattutto di beceri populisti come Salvini, Le Pen, Beppe Grillo e Farage. Si diventa anche razzisti, a costo di rimanere ancorati alla propria vita-uovo.20150618-171553.jpg

Inutile dire che in Italia e in Europa vi sia un problema – quello dell’immigrazione, dei rifiugiati – da risolvere, e solo persone esperte sono in grado di dare soluzioni degne a una questione cosi’ spinosa, non certo le menti bacate qua sopra con le loro leggi del taglione. Alberto Sordi dice questo a suo figlio in Un borghese piccolo piccolo:

« Pensa a te, Mario, pensa solo a te! Ricordati che in questo mondo basta fare sì con gli occhi e no con la testa, che c’è sempre uno pronto che ti pugnala nella schiena. D’altronde io e tua madre siamo soddisfatti: abbiamo un figlio ragioniere, che vogliamo di più? Per noi gli altri non esistono. Tu ormai sei sistemato, noi siamo vecchi: non c’abbiamo altre ambizioni. Tutto quello che vogliamo è morire in pace, con la coscienza a posto. »

Ma la vita è solo questo?

Per molti pare di sì.

NB Amici miei rimane il TOP. Il TOP dei TOP.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...