Florence King e la rivincita delle zitelle.

E’ morta da pochi giorni Florence King (1936, Washington): scrittrice monarchica, bisessuale (ma che disse di essersi pentita di aver reso pubblica la sua bisessualità perché non voleva far parte di nessun “gay liberation movement”), conservatrice, femminista, agnostica ma episcopale. Ovvero, una grandissima rompiballe. Non per dire, la sua rubrica tenuta per anni su National Review si chiamava The Misanthrope’s Corner.

Se sua era una battaglia, era quella in favore delle donne da sole, delle zitelle, delle spinster.

Spinsterhood is powerful; once a woman is called “that crazy old maid” she can get away with anything.

King riconosceva nella solitudine delle zitelle una forma di libertà non solo dal matrimonio ma nella gestione del proprio tempo. Le donne da sole, negli anni in cui era cresciuta, erano inusuali e viste con diffidenza da chiunque.

 

2009-09-22-online-dating[1]

Vi lascio alcune sue perle. La prima citazione la dedico a  tutte le persone che cercano un fidanzato/ coniuge ed escono compulsivamente con tizie/i:

“Keep dating and you will become so sick, so badly crippled, so deformed, so emotionally warped and mentally defective that you will marry anybody.”

(‘Continua a cercare ossessivamente il fidanzato, e diventerai così moribonda, così storpia, deforme, così emozionalmente malconcia e mentalmente malata che finirai per sposare chiunque’)

Questa alle persone che non riconoscono quanto le mestruazioni possan essere una rottura di palle nella vita di una donna:

“A woman must wait for her ovaries to die before she can get her rightful personality back. Post-menstrual is the same as pre-menstrual; I am once again what I was before the age of twelve: a female human being who knows that a month has thirty day, not twenty-five, and who can spend every one of them free of the shackles of that defect of body and mind known as femininity.”

(‘Una donna deve aspettare che le sue ovaie muoiano prima che abbia indietro la sua vera personalità. Il post-mestruo non differisce molto dal  pre-mestruo. Ora posso dire di essere di nuovo quello che ero a dodici anni: un essere femminile con un mese di 30 giorni, non 25’)

E questa alle femministe perbeniste, ossessionate dal political correct:

‘Feminists will not be satisfied until every abortion is performed by a gay black doctor under an endangered tree on a reservation for handicapped Indians.”

bella copertina, neh.

Ma che bella copertina, neh.

 

L’ho scoperta solo ora, Florence King.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...